Reportage /

Australia

WHITEHAVEN BEACH, ISOLE WHITSUNDAY

di Fabrizio Paravisi - Ultimo aggiornamento: 2017-10-01

Introduzione

Le Whitsunday sono sul podio dei miei luoghi preferiti nel Queensland. Uno dei motivi è Whitehaven Beach, la spiaggia più spettacolare che abbia mai visto, inserita in un'arcipelago fantastico che ospita un'incredibile fauna marina (e terrestre). E' senza dubbio uno dei luoghi da non perdere se fate un viaggio in Australia.

Sei interessato all'Australia?

Visita la pagina che raccoglie tutti i miei diari di viaggio in Australia! CLICCA QUI

Come arrivare

Aereo

L'aeroporto più vicino a Airlie Beach è quello di Proserpine, che dista circa 40km. Di seguito alcune compagnie low-cost che servono l'aeroporto:

Tiger Air, ho aquistato con questa compagnia le tratte Sydney-> Cairns e Brisbane -> Sydney, è in assoluto la più economica
Virgin Australia
Jetstar , altra compagnia lowcost

Inoltre c'è anche l'Hamilton Island Airport, sull'omonima isola.

Treno

La stazione di Airlie Beach è una delle tappe, in direzione nord, del percorso ferroviario denominato "Spirit of Queensland", che collega Brisbane e Cairns. Sul sito potete trovare tutte le informazioni riguardo a fermate, costi ed orari.

Autobus

L'autobus è comodo per effettuare tratte brevi fra un paese e l'altro, volendo operano anche compagnie per viaggi a lunga percorrenza come Greyhound Australia. Gli autobus sono confortevoli e dotati di aria condizionata, bagni e televisione, ma i prezzi sono molto più alti rispetto ad un volo lowcost, senza contare la durata del viaggio.

Dove dormire

Ci sono numerose tipologie di alloggio a seconda del budget e delle esigenze di ognuno. Con i classici motori di ricerca è possibile individuare alcune delle strutture disponibili e farsi un'idea dei prezzi.
Io ho prenotato online una camera al Whitsundays Rainforest Retreat, un edificio moderno in posizione panoramica nella periferia del paese. La camera non era molto spaziosa ma davvero bella ed il prezzo era buono rispetto ad altri alloggi in centro paese.

Airlie Beach

La vista panoramica dal nostro alloggio

Cosa vedere

  • Airlie Beach Lagoon, piscine pubbliche gratuite nei pressi del centro
  • Passeggiata dal porto al centro, si parte Abell Point Marina e si raggiunge il parco pubblico. Il centro è ricco di negozi, ristoranti e bar dove mangiare.
  • Whitehaven beach, in assoluto la spiaggia piu bella che abbia mai visto. Consiglio di fare l'escursione con Thundercat, è stata fantastica e indimenticabile! Ho prenotato online prima di partire, in alternativa c'è il desk in centro paese.
  • Whitsunday Islands, se avete tempo a disposizione potete fare escursioni in barca di più giorni, in modo da visitare con calma l'arcipelago. Potete inoltre dormire su alcune delle isole, in campeggio o in hotel.

Cosa portare

Di seguito alcuni consigli su cosa mettere in valigia prima di partire alla volta di Airlie Beach:

  • Sacca impermeabile, è l'accessorio secondo me indispensabile per quando si ha intenzione di fare un'escursione in barca. Ma non solo, anche in luoghi umidi e piuttosto piovosi. Io utilizzo questa sacca, è realizzata con un PVC molto resistente, costa poco ed è dotata di cinghia a tracolla. La versione da 20 litri è molto spaziosa, ci sta comodamente la borsa con la macchina fotografica, cellulare, documenti e tutti gli oggetti da tenere asciutti.
  • Muta, intera in neoprene o licra per le anti medusa "stingersuit". Durante le escursioni organizzate di solito viene fornita, ma se avete intenzione di fare un bagno in autonomia è consigliabile averla, soprattutto d'estate. Io l'ho utilizzata diverse volte durante il mio viaggio nel Queensland, a questo link un modello di buona qualità.
  • Scarpe comode, se avete intenzione di fare un trekking, non andateci in infradito! Consiglio le scarpe da trekking se volete fare un percorso di diversi chilometri, altrimenti vanno bene le classiche da tennis.
  • Poncho, il classico kway da usare in caso di pioggia
Airlie Beach

Le sfumature di colore a Whitehaven beach, vista dall'Hill Inlet Lookout

Link utili

Tourism Whitsundays, sito ufficiale del turismo
Thundercat adventure, bella escursione alla Whitsunday Governo del Queensland, sito ufficiale con molte info utili

Diario

Arrivo ad Airlie Beach

Arriviamo al paese di Airlie Beach durante il tramonto, il sole dipinge il paesaggio circostante di un rosso intenso.
Dopo una breve ricerca raggiungiamo il nostro alloggio, arroccato in cima ad una collina con splendida vista sulla baia sottostante. Ci accoglie il proprietario, un signore simpatico sulla cinquantina con il quale completiamo subito le pratiche di check-in. La nostra stanza si trova in un edificio separato dal resto della casa, in una sorta di "palafitta" che ospita in totale 4 alloggi. Dall'ingresso si entra nella zona comune attrezzata con cucina, tavolo, divano e tv 50 pollici, tutto nuovo ed in stile moderno. Dalla zona comune si accede nelle 4 stanze private, dotate di letto, bagno, doccia e un piccolo armadio, il tutto in spazi alquanto ristretti.
Dopo la doccia scendiamo nella zona del porto e mangiamo qualcosa al ristorante "Sorrento", consigliato dal proprietario del b&b. Mangiare in un ristorante italiano all'estero è una cosa che non faccio mai, per ovvi motivi, ma qui in Australia tutto è permesso, la cucina locale non esiste! Il consiglio è stato ottimo, piatti ben fatti e gustosi. Soddisfatti torniamo in camera a dormire, in vista dell'escursione di domani.

Airlie Beach

Airlie Beach al tramonto

Escursione a Whitehaven beach

Avevo prenotato l'escursione di oggi prima di partire, le recensioni riguardo a Thundercat adventure erano ottime. Il costo è stato di 160$ a testa.
Il punto d'incontro è l'Abel Point Marina, vicino al ristorante dove abbiamo cenato ieri sera. Ci sono numerosi parcheggi nel piazzale, il costo per 12h è di 6$.
Ci registriamo al desk "portatile" ed il ragazzo ci consegna la muta anti meduse, poi ci sediamo sulle panchine del molo in attesa degli altri partecipanti. Oltre a noi ci sono alcuni turisti stranieri e molti ragazzi australiani, arrivati carichi di birra come se non ci fosse un domani. Ognuno di loro aveva una cassa da 24 lattine di birra o bibite a base di whisky/vodka, alcune delle quali già scolate come colazione.
Saliamo sul caratteristico catamarano color rosso, in gradi di ospitare circa 40 persone. Su ogni sedile troviamo una sacca stagna dove mettere i nostri effetti personali, macchina fotografica, borse etc.
Finalmente partiamo alla scoperta delle Whitsundays! I motori da 600 cavalli permettono di navigare in velocità mantenendo la barca stabile, quindi è adatta anche a chi soffre di mal di mare.
La prima tappa del viaggio è l'Hill Inlet Lookout, una terrazza panoramica sull'isola di Whitsunday, da dove si gode una vista eccezionale su Whitehaven beach e le isole circostanti.
Arriviamo con il catamarano ad una piccola spiaggia, dove altre imbarcazioni sostano per salire il lookout. Un ragazzo dello staff ci accompagna lungo il sentiero e nel mentre ci racconta alcuni aneddoti sui luoghi che stiamo visitando. Dopo circa 10 minuti di cammino arriviamo alla terrazza panoramica: WOW. Per tutti il commento è questo. WOW. La spiaggia di whitehaven è una meraviglia della natura, la spiaggia più bella che abbia mai visto.
Dopo le foto di rito scendiamo a fare un bagno, abbiamo un'ora a disposizione per goderci questo paradiso. La sabbia è composta per il 99% di pura silica, che la rende bianchissima e di una consistenza simile al borotalco, sono obbligatori occhiali da sole e crema ad alta protezione.

  • Whitehaven beach vista dall'Hill Inlet Lookout

  • Whitehaven beach vista dall'Hill Inlet Lookout

  • La linea fra la spiaggia e il bosco

  • L'acqua cristallina di Whitehaven beach

  • L'acqua cristallina di Whitehaven beach

Scaduto il tempo raggiungiamo la spiaggia dove siamo sbarcati e mediante un piccolo gommone torniamo sul catamarano. L'equipaggio durante la nostra assenza ha allestito il pranzo, composto principalmente da piatti freddi, tutto sommato gradevole.
La seconda tappa del viaggio è Betty's Beach a Hook Island. Dopo alcuni minuti di navigazione il catamarano si ferma nella baia che ospita la spiaggia e ci tuffiamo per ammirare la fauna marina, dotati di muta, maschera e boccaglio.
La quantità di pesci è impressionante e la concentrazione aumenta quando gettano del mangime attorno a noi. Mi viene la brillante idea di farmi dare una manciata di cibo ed inizio a farlo cadere davanti a mia moglie, che viene letteralmente assalita. Fra i tanti pesci arriva un gigantesco pesce napoleone che ruotando mi dà uno schiaffo con la coda. Me la sono cercata...
La terza e ultima tappa è Langford Island, una piccola isoletta che si trova nell'angolo nord-occidentale del Parco Nazionale delle Isole Whitsunday. Una delle caratteristiche più affascinanti dell'isola è la lunga striscia di sabbia, che ricorda la coda di un girino. Questa spiaggia ci ospiterà per la prossima ora, prima di tornare al punto di partenza.
Io e mia moglie entriamo in acqua a fare l'ultimo bagno, in compagnia di una coppia australiana con cui abbiamo fatto amicizia. Ispezioniamo il reef che circonda l'isola e ad un tratto notiamo alcune tartarughe marine che mangiano fra i coralli. Ne raggiungiamo una di circa 1 metro di diametro che sembra non essere affatto spaventata dalla nostra presenza, anzi, riusciamo persino ad accarezzare il guscio. La giornata non poteva concludersi in modo migliore!

Airlie Beach

Un tratto di spiaggia a Langford Island

Rientrati al porto facciamo un giro alle piscine pubbliche di Airlie Beach, accessibili gratuitamente da chiunque. Sono costruite di fianco al mare all'interno di un bellissimo parco e rappresentano una valida alternativa ai bagni in mare, soprattutto durante la stazione delle meduse.
Airlie Beach è una cittadina turistica molto frequentata, ci sono infatti molte strutture ricettive, negozi e ristobar. Non ha molto da offrire oltre alla bellezza della natura circostante, come d'altronde gran parte dei paesi che si incontrano nel Queensland.
Per cena mangiamo un hamburger al Great Northern pub su Main Street, alla cassa viene consegnato un dispositivo che vibra e lampeggia quando l'ordinazione è pronto da ritirare. Troppo avanti!
Torniamo al nostro alloggio e nella zona comune conosciamo due coppie sulla sessantina, una inglese e l'altra australiana, appena tornati da una settimana di tour fra le isole. Trascorriamo un po di tempo con loro parlando di viaggi, in praticano trascorrono 6 mesi in inghilterra e 6 mesi in australia, spostandosi seguendo l'estate! Cosa vuoi discutere con dei buontemponi così!!

  • Airlie Beach Lagoon, Piscine pubbliche di Airlie Beach

  • Airlie Beach Lagoon, Piscine pubbliche di Airlie Beach

  • Il percorso pedonale fra Abell Point Marina e Airlie Beach Lagoon

Hai aggiornamenti o informazioni aggiuntive?

Se hai degli aggiornamenti riguardo servizi,costi, o altre informazioni che potrebbero essere utili, mandami una MAIL!
Scrivimi anche se hai bisogno di qualche consiglio, o solo per salutarmi!