Reportage /

Mondo

DIARIO DI VIAGGIO OLANDA, FIORITURA TULIPANI

di Fabrizio Paravisi - Ultimo aggiornamento: 2017-03-10

Introduzione

Per chiudere il cerchio delle "fioriture" iniziato lo scorso anno, ho deciso di organizzare un piccolo viaggio in Olanda per visitare Amsterdam, alcuni paesini del nord e ovviamente per fotografare i campi di tulipani. Ho inoltre inserito un paio di tappe birrarie in birrifici famosi d'Olanda.

Quando andare

Se quello che cercate sono i tulipani, il periodo migliore è il mese di Aprile, solitamente nella seconda metà c'è il massimo della fioritura, ma tutto dipende dalle condizioni climatiche.
Io ci sono stato dal 21 al 24 aprile 2014, c'erano molti campi fioriti ma quell'anno il top è stato verso la seconda settimana del mese, perchè come ci hanno confermato in loco ha fatto caldo prima del solito.
In ogni caso ci sono centinai di campi sparsi per l'Olanda e non tutti fioriscono la stessa settimana, non avrete problemi a trovarne.

Dove andare

In Olanda la maggior parte delle aziende che coltivano tulipani si trovano nell'area del Noordoostpolder (il Polder nordorientale), situata nella regione del Flevoland, e più precisamente nel territorio conosciuto come "Kop van Noord-Holland".
Questa zona può inoltre vantare il maggiore distretto di coltivazione perenne dei bulbi per tulipani in Olanda. Un'altra rinomata zona di produzione di bulbi è il comprensorio del "Bollenstreek" nei pressi della città di Leida, dove si trova anche il celeberrimo parco del Keukenhof. Queste aree si trovano a solo mezz'ora di auto da Amsterdam.
Solo a fine viaggio mi sono accorto che sulla mia cartina Michelin c'erano disegnati dei tulipani nelle zone con piu concentrazione di campi. (Cartina Michelin Olanda del Nord n°531)

Noordoostpolder

tulip route


Clicca qui per vedere la mappa in Google Maps, con tutti i punti di interesse

Questa area è poco battuta dai turisti e racchiude moltissimi campi di tulipani. Esiste un percorso di 100km chiamato "The tulpen route", che si snoda all'interno del territorio fra campi multicolore e paesini pittoreschi.
Presso il centro informazioni è disponibile un depliant informativo con la mappa del percorso. Per comodità l'ho inserito anche in google maps e lo trovate al seguente link.
Fra i paesi da non perdere ci sono:

  • Giethoorn, chiamata la "Venezia olandese" , è piuttosto nota a livello turistico per i suoi canali e ponti (se ne contano quasi 200) immersi nel verde. La località è inserita nel parco naturale di Weerribben-Wieden, moltissimi gli alloggi e campeggi in zona.
  • Urk, prima che venisse creato il Noordoostpolder Urk era un'isola, ora è collegata alla terraferma ed è un villaggio di pescatori molto pittoresto.
  • Schokland, in passato era un'isola come Urk, anche se meno fortunata, nel corso degli anni ha subito pesanti inondazioni e gli abitanti hanno dovuto abbandonare le loro case. Quando le dighe del Noordoostpolder sono state create e l'acqua è stata pompata via, l'ex isola è tornata al luce sotto formo di collina fra la campagna. Ora è diventata un museo.
  • Lemmer, storico villaggio patrimonio dell'UNESCO

Dove dormire

Le strutture migliori sono i B&B, perchè permettono di conoscere la gente del posto e solitamente sono in locali o abitazioni caratteristiche. Il prezzo si aggira intorno alle 70/80 euro a camera per notte, in base alla struttura. Potete trovarne utilizzando i link nella sezione "link utili".
Fuori dalla città ci sono molte strutture in location pittoresche, in mezzo alla natura, ma molte volte sono scomode da raggiungere senza automobile.
Se pensate di muovervi con i mezzi pubblici il mio consiglio è di trovare un alloggio in centro ad Amsterdam, che è perfettamente collegata alle principali attrazioni con i mezzi pubblici.
Noi abbiamo pernottato in un B&B in mezzo alla campagna, a 6km da Amsterdam:
Biest Stro

Come muoversi

Auto

Se l'unico scopo del vostro viaggio è fotografare i campi di tulipani, l'automobile è la scelta migliore. Le aziende agricole sono spesso in posti isolati in mezzo alla campagna e raggiungerle con i mezzi pubblici non è semplice.
Si ha la massima flessibilità in termini di orari e spostamenti, di contro il costo del noleggio in Olanda è medio-alto.

Navigatore

Quando viaggio all'estero utilizzo sempre l'applicazione "MAPS.ME", perchè permette di scaricare gratuitamente le mappe offline. In questo modo è possibile avere accesso ai dati anche senza una connessione ad internet, basta semplicemente attivare il GPS.
Prima di partire consiglio di scaricare le mappe delle zone che vi servono, magari utilizzando una connessione wi-fi, in modo da non consumare il traffico della SIM. E' possibile anche salvare dei punti di interesse, come ad esempio alloggi o luoghi da visitare.
Selezionando l'opzione di navigazione "a piedi", viene mostrato il percorso migliore per chi vuole camminare. Sono stati salvati numerosi percorsi di trekking in tutto il mondo. Per questo tipo di utilizzo vi consiglio di comprarvi una batteria esterna per ricaricare lo smarthphone, io utilizzo questa.

Mezzi pubblici

Amsterdam è ben collegata con tutte le principali attrazioni e il servizio funziona bene, di seguito le informazioni per raggiungere i luoghi descritti nel diario.

Raggiungere il parco di Keukenhof da Amsterdam

Il modo più comodo per raggiungere il parco di Keukenhof dal centro di Amsterdam è utilizzare il bus "Arriva Keukenhof Express". La linea collega la Schiphol plaza (davanti alla sala Arrivi e Partenze dell'aeroporto di Amsterdam) con il parco in 30 minuti.
Per raggiungere la Schiphol plaza dalla stazione centrale bisogna prendere un treno, oppure il bus n°197. Una volta raggiunto l'aeroporto basta seguire le indicazioni per gli autobus, il Keukenhof Express è aerografato con tanti tulipani.
Keukenhof info trasporti

Zaanse Schans da Amsterdam

Zaanse Schans è facilmente raggiungibile dalla Stazione Centrale di Amsterdam: è sufficiente prendere il treno in direzione Koog-Zaandijk (15 minuti), e poi percorrere a piedi la breve distanza (10 minuti) che separa il sito dalla stazione di arrivo.
Sito treni Olanda

Monnickendam, Marken, Volendam

I pittoreschi borghi di Monnickendam, Marken e Volendam sono collegati al centro di Amsterdam grazie alla rete Waterland Buses. Questi autobus sono gestiti da EBS che utilizza sia mezzi marchiati EBS (gialli), che R-NET (rosso e grigio). Partono dal terminal superiore dietro la stazione centrale, sulla riva IJ (IJzijde) al di là dei binari 14 e 15 del treno.
Il biglietto giornaliero costa 10€ e permette di prendere illimitatamente tutti gli autobus regionali Waterland. Può essere acquistato direttamente sul mezzo, all'EBS point alla stazione, oppure all'ufficio turistico.
Le linee principali sono: Broek in Waterland (312/314/315/316), Edam (110/312/314/316), Marken e Monnickendam (315) e Volendam (316).
Tutte le informazioni su orari, fermate, biglietti a questo indirizzo:
Bus per la zona del Waterland

Link utili

B&B
bedandbreakfast.nl
bb-holland.nl
airbnb.com

ALTRI
Parco di Keukenhof
Holland.com

A questo link trovi qualche informazione sull'attrezzatura fotografica che uso in viaggio.

Itinerario

mappa olanda tulipani


Clicca qui per visualizzare la mappa in Google Maps, con i luoghi descritti nel diario.

1° Giorno: Parco di Keukenhof

Per il volo ho scelto Ryanair perchè aveva la tariffa piu economico nel periodo, circa 100€ a testa, verso Eindhoven. Ho noleggiato l'auto con AutoEurope al costo di 185€ per 4 giorni (il noleggio auto costa parecchio), per la prima volta ho avuto un problema con loro: il desk del noleggiatore era chiuso tutto il giorno, ho dovuto quindi arrangiarmi con un altro pagando di più. ( A questo link trovi un mio articolo con qualche consiglio/informazione generale sul noleggio auto.)
Viaggio effettuato dal 21 al 24 Aprile 2014.
Sbrigate le pratiche con l'autonoleggio siamo andati al parcheggio e... ci hanno dato una tamarrissima Fiat 500 Abarth rossa, cerchi neri e strisce nere sul cofano! Da guidare è divertente, però per me che sono alto è un po scomoda.

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

La prima meta programmata era il parco botanico "Keukenhof" a Lisse, è considerato il più grande parco di fiori a bulbo del mondo, oltre che uno dei luoghi più fotografati in assoluto.
Vi fioriscono sette milioni di bulbi piantati a mano su una superficie di 32 ettari. Il parco è aperto al pubblico soltanto per due mesi, dal 20 marzo al 18 di maggio (consultate il sito per verificare annualmente le date).
Si parcheggia l'auto negli spazi adibiti vicino al parco, il costo del biglietto di ingresso è di 15 euro a testa e il parcheggio costa 6 euro. Nonostante fosse pasquetta non c'era coda alla biglietteria, a mio avviso non è necessario prendere il biglietto online, a meno che ci sia qualche evento particolare.
All'interno è un tripudio di colori, tulipani di tutte le forme e dimensioni, di alcuni ne ignoravo l'esistenza! L'allestimento delle aiuole è esemplare, sono state realizzate delle vere e proprie opere d'arte floreali. All'interno del parco c'è un mulino a vento sul quale è possibile salire e ammirare i campi circostanti ricoperti di tulipani.
Durante la visita ha iniziato a piovigginare, il tempo per le fotografie di paesaggio non era dei migliori, mi sono dedicato quindi alle singole aiuole.

  • Un fiume di muscari

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

  • Tulipani nel parco di Keukenhof

Concluso il nostro giro del parco siamo partiti in direzione Zunderdorp, un piccolo paese appena fuori Amsterdam dove abbiamo prenotato il B&B: Biest Stro
Nonostante sia poco distante dal centro (6km) il paesaggio è completamente diverso, ci si ritrova in piena campagna, fra grandi prati verdi dove pascolano pecore, mucche e tantissimi altri animali.
Le stanze del B&B sono state create in una depandance nel giardino dei proprietari, una piccola casetta in legno molto caratteristica e accogliente. La vista dalle camere spaziava su un grande prato verde e l'atmosfera era davvero rilassante.
Per la cena, su consiglio di Henk il proprietario, siamo andati al De Drie Noten a Broek in Waterland. In realtà ci aveva indicato due posti, avevamo scelto l'altro ma abbiamo sbagliato strada e ci siamo ritrovati lì, forse era destino! Devo dire che siamo stati fortunati, perchè il locale era davvero carino ed il cibo delizioso. Il menu era scritto in olandese senza traduzioni, la cameriera ci ha aiutati nella scelta: per me coniglio alla mostarda e per mia moglie un pesce chiamato rogvleugel, senza capire esattamente cosa fosse.
Solo qualche giorno dopo abbiamo capito che si trattava dell'ala della razza, un piatto davvero delizioso, per mia moglie uno dei pesci piu buoni che abbia mangiato. Anche il mio coniglio era davvero otttimo, bello umido e non asciutto come molte volte viene servito.

  • I vicini del B&B

  • I vicini del B&B

  • La stanza del B&B

2° Giorno: Amsterdam

Appena alzato sono uscito a fare qualche scatto alla campagna circostante, ad accogliermi c'era il bellissimo cane dei proprietari che, a differenza mia, era attivissimo gia di prima mattina..
Dopo la colazione il proprietario ci ha gentilmente prestato due biciclette per andare a visitare Amsterdam, e questo è senza dubbio il modo migliore per farlo!

olanda

Mia moglie con il cane dei proprietari.


  • Il B&B e la campagna attorno

  • La colazione

  • In bici verso il centro di Amsterdam

In Olanda tutti usano la bicicletta per spostarsi e il perchè lo si capisce subito: le piste ciclabili sono ovunque, perfette, per ogni lato della strada e a doppia corsia! Il paese è solcato da oltre 20.000 Km di piste ciclabili e nelle stazioni i parcheggi piu affollati sono quelli delle biciclette.
Durante il viaggio ho rischiato di schiantarmi un paio di volte: la mia bicicletta non aveva i classici freni al manubrio, per rallentare bisognava pedalare al contrario!!
Seguendo le cartina siamo arrivati senza problemi (uhm..) al porticciolo dove bisogna traghettare per raggiungere il centro di Amsterdam, la barca passa ogni pochi minuti e il viaggio è completamente gratuito!
Non avevamo alcun programma né tappe obbligate, con solo un giorno da dedicare alla visita della città abbiamo evitato i musei, preferendo un tour "alla buona", seguendo i cartelli turistici e fermandoci nei luoghi che ci piacevano di piu. Siamo passati per piazza Dam, per il quartiere a luci rosse con le classiche donne in vetrina stile macelleria, il porto e le viuzze del centro, inebriati dai profumi di marijuana che uscivano dai numerosi Coffee Shop. In Olanda le droghe leggere sono tollerate, è possibile consumare nei coffee shop oppure a casa, ma è vietato fumare in pubblico. Ah, nei coffee shop è vietato fumare tabacco!

olanda

Parcheggio in impennata!


  • Una via del centro

  • Coffee shop

  • Classico panorama di Amsterdam

Da appassionato di birra in realtà una tappa ce l'avevo: era il birrificio "Brouwerij 't IJ", non molto lontano dalla stazione, il locale è carino con alcuni tavoli all'esterno. Sorge di fianco ad un grande mulino, all'interno del quale vengono brassate le loro birre.
Ci sono diverse tipologie, la mia preferita è la triple "Zatte", il costo massimo per la media è di 2,80EU.. le ho provate tutte.
Dopo la degustazione siamo ritornati, impennando, al B&B.
La sera siamo ritornati al ristorante De Drie Noten, mia moglie ha scelto un filetto ai ferri e io stufato d'agnello, tutto sempre ottimo. Il prezzo di un secondo si aggira intorno ai 19 euro, mediamente spendevamo circa 25 euro a testa.

  • Le birre di 't IJ.

  • Il birrificio 't IJ

  • Si spilla no stop

  • Degustazione verticale..

  • Sulle ciclabili verso casa

  • Abitanti della zone

  • Caratteristico ponte

  • Il mio stufato d'agnello

3° Giorno: Monnickendam, Marken, Volendam e Zaanse Schans

Un amico olandese ci ha consigliato alcuni posti da visitare poco distanti da Amsterdam: Monnickendam, Marken, Volendam e la zona dei mulini di Zaanse Schans. La prima tappa è stata appunto il bellissimo paesello di Monnickendam, molto caratteristico e ben tenuto, inizialmente avevo cercato un b&b proprio qui ma non avevo trovato posto.
La seconda tappa è stata Marken, un antico villaggio di pescatori perfettamente conservato posto su di una piccola isola, l'accesso in auto è consentito ai soli residenti che sono i tutori del villaggio stesso. Si arriva alle porte del paese lungo la N518 e si l'ascia l'auto nell'unico parcheggio disponibile (a pagamento, 3,5EU per la macchina + 0,5EU a persona).
Le case sono tutte ben tenute e i giardini molto curati, passeggiare per le vie è rilassante e affascinante.
Ci siamo fermati al porto a bere una birra e mangiare un hamburger, poi abbiamo visitato il negozio/museo dove vengono prodotti i classici zoccoli in legno.

  • Uno scorcio del paesino di Monnickendam, con i classici canali

  • L'ingresso del paese di Marken

  • Una casa immersa nel verde

  • Zoccoli come portafiori

  • Il negozio dove vengono fabbricati gli zoccoli a Marken

Ci siamo poi spostati a Volendam, paese più turistico e frequentato dei precedenti, il porto è pieno di ristoranti e negozi di ogni tipo.
Tutti questi paesi sono collegati da piste ciclabili e anche da traghetti, volendo è possibile visitarli comodamente anche in bicicletta.
Nel pomeriggio abbiamo visitato Zaanse Schans, una comunità di poche case sul fiume Zaan a Zaandam, nota soprattutto per i grandi mulini. In passato la zona ne contava oltre 700, alcuni dei quali sono ancora oggi in ottimo stato e visitabili, testimoniano il modo di vivere del passato, la cultura e le tradizioni che si sono sviluppare ai piedi di questi piccoli giganti.
Il costo del parcheggio è per la prima mezzora di 1 euro, oltre mezzora costa 8 euro. Noi abbiamo fatto solo un giro molto rapido, volevo salire piu a nord a fotografare qualche campo di tulipano, sfruttando uno dei pochi momenti di sole.

  • Uno dei mulini a vento di Zaanse Schans

  • Un tulipano solitario in uno dei campi nei pressi di Enkhuizen

Per la notte avevo prenotato il b&b Tuinkamer Enkhuizen, nel piccolo paese di Enkhuizen, nei dintorni del quale ci sono diversi campi. Alcune coltivazioni sono recintate ma basta chiedere il permesso ai contadini che lavorano e accedervi, senza ovviamente pestare i fiori.
L'unica stanza del B&B si trova all'interno di una bella casa vicino alla stazione, a pochi passi dal centro storico, è molto spaziosa, pulita e ben arredata.
I proprietari sono molto gentili e disponibili, per la colazione bisogna scegliere cosa si preferisce da una lunga lista di prelibatezze. La mattina successiva all'ora prefissata, la colazione viene lasciata su di un vassoio fuori dalla camera, lo si porta all'interno e si consuma in tutta comodità e tranquillità.
Ci sono a disposizione anche due belle biciclette per fare un giro in paese, non le abbiamo utilizzate perchè mi faceva ancora male il sedere dai 40km fatti in giro per amsterdam!!
La sera abbiamo fatto una passeggiata nel centro storico e lungo il porto, ci siamo poi fermati a mangiare un hamburgher al pub "Herberg De Campagnie" fornitissimo di birre artigianali.

  • Tulipani nei pressi di Enkhuizen

  • Tulipani nei pressi di Enkhuizen

  • Tulipani nei pressi di Enkhuizen

  • Case tipiche nel centro di Enkhuizen

  • Case tipiche nel centro di Enkhuizen

  • Dettaglio nella camera del B&B

4° Giorno: Enkhuizen, Lisse, Brasserie De Molen

La mattina seguente dopo la colazione siamo subito ripartiti, abbiamo fatto qualche scatto ai tulipani nei dintorni e scendendo siamo ritornati in zona Lisse per fare qualche fotografia a un campo fiorito che avevo visto all'andata.
La tappa finale del viaggio è stato il birrificio De Molen a Bodegraven, dove abbiamo degustato le 10 birre alla spina e mangiato un panino con "rundvleeskroket", ossia una crocchetta di formaggio fritta.
Felici e contenti siamo andati ad Eindhoven a riconsegnare l'auto e prendere l'aereo.

  • Tulipani nei pressi di Enkhuizen

  • Tulipani nei pressi di Enkhuizen

  • Particolare tulipano frastagliato

  • Tulipani fuori dal parco di Keukenhof, i petali vengono tolti, le coltivazioni servono per la moltiplicazione dei bulbi

  • Tulipani fuori dal parco di Keukenhof

  • Degustazione di birra a De Molen

olanda

Campi a perdita d'occhio..


Birrifici

Oltre ai due birrifici elencati in precedenza nel diario, voglio consigliarvi questi 3 microbirrifici che producono delle ottime birre:

Oersoep

Questo BrewPub si trova a Nijmegen , cittadina a pochi chilometri dalla Germania, è considerata la più antica città del paese e nel 2005 vi furono celebrati i suoi duemila anni di storia.
Vi consiglio di assaggiare l'ottima "Brettalicious", Saison brettata da 5°.
Il locale è aperto dal Giovedi alla Domenica, dalle 14:00 a 00:00
Waalbandijk 14d, Nijmegen
Sito web del Birrificio Oersoep

Emelisse

Nella cittadina di Kamperland situata nella parte sud-occidentale della nazione, sorge questo microbirrificio con annesso ristorante, nel quale si mangia molto bene.
Aperto dal mercoledi alla domenica, dalle 12:00 a 00:00
Nieuweweg 7 4493 PA Kamperland
Sito web del Birrificio Emelisse

Van Moll

Brewpub bel centro di Eindhoven, ho assaggiato l'ottima "Ons Blackie", imperial stout da 9°.
Orari: Martedi e mercoledi 17:00-01:00, da giovedi a domenica 15:00-01:00. Chiuso il lunedi.
Keizersgracht 16A 5611 GD Eindhoven
Sito web del Birrificio Van Moll

Hai aggiornamenti od informazioni aggiuntive?

Se hai degli aggiornamenti riguardo servizi,costi, o altre informazioni che potrebbero essere utili, mandami una MAIL!
Scrivimi anche se hai bisogno di qualche consiglio, o solo per salutarmi!